La vera storia di BARBANERO e della prima maratona

C’era un gran RE, si chiamava Barbanero

barbanero

Barbanero, si era trasferito da poco in un immenso nuovo palazzo, e opprimeva tutti i suoi sudditi per abbellirlo sempre di più.

Era talmente orgoglioso della sua grandezza, che sfidava gli dei dicendo “nessuno in cielo e in terra mi potrà eguagliare”.

Giove in quel momento aveva la playstation guasta, e invece di lanciare un fulmine decise di mandargli contro un supereroe, per divertirsi a vedere cosa succedeva.

Sfogliò anzitutto il suo catalogo delle armi di distruzione di massa, e scelse di utilizzare IMBALLO DISCOUNT, dalla forza irresistibile.

Chiamò poi EDERO, il suo supereroe preferito , e gli chiese: “Sei pronto ad attaccare?”

Edero arrivò a cavallo del suo Toro, che chiamava affettuosamente Torino Tape, e rispose: “Dove mi attacco muoio”

EDERO su TORINO TAPE

CLICCA QUI SE VUOI CONOSCERE ED UTILIZZARE ANCHE TU LA FORMIDABILE ARMA “IMBALLO DISCOUNT”

Vicino all’impero assiro di BARBANERO, c’era un fertile arcipelago, dove un governante democratico e amato da tutto il popolo si opponeva con coraggio a BARBANERO. Il suo nome era SERSE,  ma tutti lo chiamavano familiarmente “ L’ING.”

ingegner ferraris

Giove lanciò EDERO su una isoletta di nome Cangurabì, ai confini del grande impero di BARBANERO, e gli disse: “usa senza problemi IMBALLO DISCOUNT, ma dovete liberare dall’oppressione il popolo assiro.”

cangurabì

Se vuoi conoscere tutta la vera storia della prima maratona e delle termopili, CLICCA QUI E GUARDA IL SEGUITO

E aiutarci a combattere Barbanero!

Clicca qui e usa IMBALLO DISCOUNT,  il cannone laser

E contattaci allo 011/27.35.591 o chiedi un appuntamento con l’Ing. Ferraris CLICCANDO QUI!

Lascia un commento