Perché comprare un nastro personalizzato - AB IMBALLAGGI

Perché comprare un nastro personalizzato

Nell’articolo precedente abbiamo visto con quanti colori è possibile stampare un nastro adesivo con il logo della tua azienda. Oggi vedremo perché comprare un nastro personalizzato.

Perché comprare un nastro personalizzato

perché comprare un nastro personalizzatoL’utilizzo di un nastro adesivo stampato dipende di solito da due motivi:

  1. Pubblicizzare la propria marca.
  2. Garantire la sicurezza della merce inscatolata durante il trasporto per la consegna al cliente.

A volte chi ordina il nastro stampato non valuta bene la sua motivazione.

Se il tuo obiettivo principale è garantire la sicurezza della merce, conviene studiare una stampa ad uno o due colori, semplificando il marchio e ingrandendo adeguatamente il codice a barre (quando presente).

Occorre, quindi, valutare se chi vede la scatola imballata con il tuo nastro stampato può essere favorevolmente influenzato ad acquistare da un nastro più bello e costoso.

Vediamo tre diverse classificazioni:

  • Prodotti che non arrivano direttamente al cliente finale
  • Prodotti venduti tramite e-commerce
  • Prodotti di alta gamma

 PRODOTTI CHE NON ARRIVANO DIRETTAMENTE AL CLIENTE FINALE

 Non conviene spendere troppo sul nastro se:

  • La scatola finisce nel magazzino del vostro cliente e la vede solo il magazziniere
  • Il vostro cliente è un rivenditore, che riutilizza le scatole chiudendole con il suo nastro
  • Il vostro è un prodotto tecnico, in cui la scelta del cliente è slegata dall’immagine dell’imballo
  • Avete bassi margini, per cui un risparmio sul nastro vi permette di lavorare meglio

Un produttore di guarnizioni in gomma, che vendeva solo al gruppo FIAT, spedendo a stabilimenti in tutto il mondo comprava da un nostro concorrente un nastro adesivo personalizzato a 3 colori, con una bandiera italiana.

Quando abbiamo analizzato a cosa gli serviva realmente il nastro, ha cambiato tutto, ed è passato alla stampa a un colore, con nome e indirizzo, e l’immagine delle due guarnizioni di maggiore consumo.

Lui paga meno, e il magazziniere della FIAT in Brasile lavora meglio.

PRODOTTI VENDUTI TRAMITE E-COMMERCE

Una situazione intermedia, molto frequente, riguarda i prodotti venduti tramite gli e-commerce.

In questo caso chi riceve e apre la scatola è di solito il consumatore finale, cioè la persona che ha fatto l’acquisto.

Normalmente la scelta viene fatta in funzione delle proposte inviate al cliente via internet, e quindi il tipo di imballo influenza poco i riacquisti futuri.

Per cui conviene orientarsi verso stampe semplici, a uno o due colori, e investire i soldi risparmiati sul nastro in marketing su Facebook o Google.

PRODOTTI DI ALTA GAMMA

Se i prodotti sono di alta gamma, o legati a sensazioni, come profumi o cosmetici, diventa importante anche il discorso estetico del nastro.

La scelta deve essere legata alle quantità che potete ordinare.

Se potete acquistare 1500 nastri, studiamo assieme una stampa a 3 o più colori che valorizzi il nastro e i prodotti contenuti nelle vostre scatole.

Se invece i vostri consumi sono medio/bassi, coinvolgete il vostro grafico per studiare un nastro prestigioso, ma con una stampa a due colori.

Due esempi pratici:

  • Il nastro delle Gallerie LAFAYETTE è ad un colore, ma molto prestigioso, e per un nastro così bastano 100 rotoli.

nastro stampato

  • Quello di RODI GROUP, invece, è un bellissimo nastro adesivo stampato in 2 colori (da fare in macchina grande per almeno 500 rotoli).

nastro stampato

Hai qualche dubbio o desideri ricevere maggiori informazioni sul nastro stampato?
CLICCA QUI e contatta Ferraris, l’ing. Arancione NUMERO 1 del nastro stampato

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy