Oggi voglio parlarti di un prodotto che ancora non è molto diffuso. Sono le reggette in poliestere.

Di solito la si riconosce perché è di colore verde. La trovate magari sui pacchi, sulle casse e sugli imballi che arrivano dall’estero, dai viaggi lunghi come magari dalla Cina o dall’America.

È diventato il prodotto standard.

  • reggetteQui in Italia non è ancora molto diffusa perché si preferisce utilizzare delle reggette più economiche, in polipropilene (quelle classiche bianche o nere), oppure addirittura la reggetta in ferro che, nel settore metalmeccanico, viene ancora utilizzata anche se può presentare qualche tipo di problematica dal punto di vista della sicurezza.
  • Oggi voglio farti un paragone fra l’utilizzo della reggetta in poliestere e le assicurazioni. Le assicurazioni sono una grande rottura, non amo per niente farmi assicurare, però a volte sono obbligato a farle. Da una parte ci sono delle assicurazioni obbligatorie, come quelle dell’automobile.
  • Mettere una reggetta sopra il tuo imballo, per tenerlo
  • fermo,
  • stabile,
  • per garantire una tenuta più che forte se hai dei carichi pesanti messi sopra un bancale;

la reggetta, in generale, è come un discorso di assicurazione auto:

è obbligatoria ma puoi scegliere fra tutta una serie di varietà che hanno diverti tipi di prezzo.

Invece l’uso della reggetta in poliestere al posto della reggetta in ferro, è un’assicurazione di tipo diverso.

È un’assicurazione contro i rischi che può avere una persona.

Le reggette in ferro, in certi casi potrebbero:

  • essere tagliate in maniera maldestra,
  • scattare,
  • ferire l’operaio quando le utilizza

e quindi bisogna fare molta attenzione quando si utilizza la reggia in ferro.

Ci sono addirittura, alcune catene di case automobilistiche che hanno proibito l’utilizzo della reggia in ferro, proprio per evitare il rischio dato da un eventuale infortunio di chi la taglia e da chi la apre.

La reggia in polipropilene è una reggia poco robusta.

Non riuscirà mai ad avere le caratteristiche della reggia in ferro.

La reggia in poliestere la puoi prendere abbastanza spessa e larga per simulare la tenuta di una reggia tradizionale in ferro ma hai tutta una serie di grossi vantaggi:

  • ti costa di meno
  • è molto più sicura
  • ti risolve tutta una serie di problemi.

Attenzione: la reggia in poliestere è un pochino scivolosa e quindi i sigilli tradizionali che servono per la reggia in plastica, non riescono a bloccarla nella maniera migliore.

Devi comprare un tendi reggia a batteria, devi investire 1.500 € per ottenere una reggetta perfettamente valida per difendere i tuoi prodotti, per chiudere nella maniera migliore i tuoi bancali e per garantire la massima sicurezza possibile sia ai tuoi operai e sia agli operai dei tuoi clienti.

Non vorrei mai che un tuo cliente si ritrovi ad aver ricevuto una reggia in ferro e poi un suo operaio è stato ferito dall’apertura di questa reggia in ferro e che le grane le crisi arrivino fino a te.

A questo punto non c’è assicurazione che conta.

È meglio assicurare una buona qualità del tuo prodotto con un reggia in poliestere e con uno tendi reggia a batteria piuttosto che continuare ad utilizzare un prodotto ormai obsoleto semplicemente perché sei pigro.

Vuoi sapere di più sulle reggette e sull’imballaggio? Richiedi subito una consulenza talentuosa all’Ing. Ferraris

CLICCA QUI PER RICHIEDERE LA CONSULENZA

 

Condividi con i tuoi colleghi e amici!