Pulizia igiene e antinquinamento - AB Imballaggi

Pulizia igiene e antinquinamento

In questo articolo ci occuperemo di come dobbiamo comportarci in materia di pulizia igiene e antinquinamento.

Le aziende alimentari o farmaceutiche sono obbligate per legge a garantire un elevato livello igienico dei pavimenti e delle pareti dei loro locali.

In tutte le altre aziende, soprattutto in quelle di produzione dove ogni giorno si produce anche sporcizia, occorre comunque saper scegliere un adeguato livello di pulizia.

Pulizia igiene e antinquinamento

Occorre valutare diversi elementi :

  • La salute e il benessere dei dipendenti
  • La prevenzione degli incidenti dovuti a pavimenti sporchi o scivolosi
  • La maggiore efficienza data da un ambiente pulito e in ordine
  • L’immagine aziendale verso i visitatori

Il primo livello, indispensabile per tutti, è una buona pulizia. Ci sono tre livelli: ogni azienda sceglierà quello più adatto a lei. Il livello base richiede di togliere la polvere e lo sporco più grossolano. La soluzione è un buon aspiratutto industriale; questo si deve passare ogni giorno nei locali che producono sporco o hanno un grosso passaggio di persone. Basta invece un paio di volte alla settimana nei locali meno frequentati.

Il secondo livello è un lavaggio periodico (ogni settimana, o un paio di volte al mese); se non avete una macchina lavapavimenti, vi conviene utilizzare un sistema con panni a microfibra e una piccola quantità di acqua con detergente concentrato.

La soluzione, è veloce, abbastanza efficace ed idonea a rimuovere la maggior parte dello sporco sfuggito all’aspiratutto

Se avete qualche punto particolarmente sporco, o macchie localizzate, versateci sopra un po’ di detergente puro; lasciate agire qualche minuto, e anche le macchie difficili scompariranno miracolosamente

Il terzo livello è il lavaggio a fondo. Si deve utilizzare la necessaria quantità d’acqua, un detergente ed eventualmente un prodotto igienizzante. In questa maniera si pulisce  lo sporco annidato negli angoli più difficili e si riduce la flora batterica, che può provocare piccole ma fastidiose malattie nei lavoratori. Uno o due giorni di assenza di un operaio sono più costosi del tempo impiegato per una periodica pulizia a fondo. Oltretutto in un ambiente pulito e sanitizzato si vive e si lavora meglio.

L’utilizzo del mop professionale con strizzatore

Se non avete macchine lavapavimenti, usate un sistema a mop professionale con strizzatore. La strada migliore è un primo lavaggio con il detergente, si recupera l’acqua sporca, e si fa un secondo giro di risciaquo con l’igienizzante. Poi si distribuisce una piccola quantità di seppiolite per assorbire i residui ( se li lasciate lì ad evaporare lo sporco si rideposita) da togliere con una scopa, che permetta anche l’asportazione dello sporco che non si è ancora staccato.

Ricordatevi sempre di smaltire tutti i materiali raccolti in modo conforme alle normative antinquinamento, e controllate la correttezza del comportamento dell’eventuale impresa di pulizie che utilizzate.

Meglio pensarci prima, che pagare le multe alle ASL

Abbiamo scritto anche un e-book di 28 pagine su informazioni, consigli e curiosità sul Sapone liquido e la Pasta lavamani. Scaricalo subito gratuitamente compilando il seguente modulo:

Un commento su “Pulizia igiene e antinquinamento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy