Sapone artigianale, industriale o fatto in casa?

In questo articolo spiegheremo come scegliere quale tra il sapone artigianale, industriale o fatto in casa è il più indicato alle nostre esigenze.

Per scegliere bisogna capire che cosa ne facciamo e come lo utilizziamo.

Il sapone fatto in casa

Fare il sapone in casa può essere un hobby divertente se uno vuole provare profumazioni speciali.

Tuttavia non è semplice fare un prodotto valido.

Occorre mescolare in quantità giuste vari prodotti chimici, ed evitare di ottenere un prodotto troppo aggressivo e irritante, o troppo blando che non lava.

Il sapone industriale

I grandi produttori di sapone industriale hanno le linee strutturate per realizzare prodotti di largo consumo, ideali per il consumo domestico. Qualcuno di loro ha anche delle piccole linee di prodotti destinati all’industria o alle comunità, ma difficilmente possono presentare una gamma più specialistica, adatta alle molte problematiche del posto di lavoro.

Oltretutto spesso ci si ritrova a comprare un prodotto generico, ma che porta un marchio affermato in altri settori; in questi casi paghi i costi di pubblicità del marchio , senza ricavarne vantaggi specifici

Il sapone artigianale

I prodotti più adatti all’uso in stabilimento o in ufficio sono quelli realizzati da produttori specializzati di dimensione medio piccola. Hanno impianti di miscelazione generalmente molto sofisticati, ma adatti a produzioni di poche centinaia di litri per volta.

Così la gamma disponibile può essere molto vasta, ed il sapone realizzato è sempre fresco.

Anche i produttori di sapone artigianale sono soggetti a tutti i controlli di legge sui prodotti chimici utilizzati, sulla gestione delle composizioni, al D.M del 28 gennaio 1992 e successive modificazioni, alle normative sui prodotti cosmetici e sono obbligati a non usare le sostanze considerate pericolose dalla normativa SWHC REACH.

I prodotti in vendita devono avere la scheda tecnica, con composizione e componenti utilizzati, oltre alle istruzioni per l’uso migliore.

Ricordate sempre che la schiuma viene sviluppata dai tensioattivi, che sono la componente più irritante del sapone. Se vedete troppa schiuma, diminuite la quantità di prodotto utilizzato; se uso troppo sapone, lavo forse meglio, ma danneggio sicuramente di più la cute

La strada che vi consigliamo è quella di scegliere un buon fornitore, e fidarsi della sua esperienza e competenza.

Clicca qui per conoscere i tipi di sapone che possiamo fornire nel nostro stabilimento di Torino

Abbiamo scritto anche un e-book di 28 pagine su informazioni, consigli e curiosità sul Sapone liquido e la Pasta lavamani. Scaricalo subito gratuitamente compilando il seguente modulo:

Un commento su “Sapone artigianale, industriale o fatto in casa?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy