In questo articolo tratteremo un argomento molto importante: utilizzare le check list per risparmiare sull’imballaggio.

Partiamo con un esempio: ci sono ospedali che lavorano bene, e altri che lavorano male.

In quale ospedale preferiresti essere operato?

Quando viene posta questa domanda ai medici, il 93% dice che preferirebbe un ospedale dove lavorano bene; ma solo il 60% dei medici è disponibile a lavorare bene.

Check list per risparmiare sull’imballaggio

Approfondiamo il discorso, e vediamo cosa c’entra con l’imballaggio.

Per gli ospedali è stata predisposto dall’organizzazione mondiale della sanità, e raccomandato espressamente dal 2009, l’uso di una check list (o lista di controllo) prima di ogni operazione chirurgica.

Circa il 60% degli ospedali nel mondo l’ha adottata, con una riduzione dei problemi chirurgici del 40% ( nella check list è previsto ad esempio di marcare con un pennarello la gamba che deve essere operata).

In Inghilterra, visti gli eccellenti risultati a costo zero, la check list è stata resa obbligatoria.

Cosa dicono i medici che non vogliono adottare la check list?

  • Abbiamo sempre fatto così
  • Il nostro personale non ne ha bisogno
  • Rispettare una lista offende la nostra competenza
  • È solo tempo perso

Torniamo a te; ti piacerebbe essere operato in un ospedale dove nessuno ha controllato la disponibilità di sacche di sangue compatibili con il tuo gruppo sanguigno? Se manca la check list questo rischio è più elevato.
Altro esempio :La check list è obbligatoria su tutti i voli aerei.

Oggi è soprattutto computerizzata, per cui se si accende una spia compare sullo schermo del pilota che cosa deve fare. Ma sull’aereo è sempre presente un librone di 300 pagine, con tutte le istruzioni da rispettare se si guasta il sistema computerizzato.

I fondi di investimento decidono dove poter investire con una check list.

Così un analista giovane e poco costoso verifica tutti i dati disponibili in rete (per esempio: i manager hanno venduto azioni della loro società negli ultimi due anni?) . Così le imprese da analizzare a fondo vengono ridotte a quelle più interessanti.

Puoi approfondire leggendo The check list manifesto di Atul Gawande

Abbiamo deciso che se tu dovessi essere operato, preferiresti avere un chirurgo che fa tutti i controlli necessari (il tempo medio richiesto è inferiore ai 3 minuti totali), e non quello che si ritrova senza le sacche di sangue pronte se c’è una emorragia .

La preparazione di una check list per risparmiare sull’imballaggio

Preparare una check list ottimale, completa, ma che non faccia perdere tempo prezioso, ha richiesto 3 anni di lavoro all’organizzazione mondiale della sanità.

Ma ne è valsa la pena!

Domanda: se tu devi imballare al meglio i tuoi prodotti, preferisci un professionista esperto, o qualunque cosa ti va bene?

Preparare una check list per risparmiare sull’imballaggio ottimale, completa, ma che non faccia perdere tempo prezioso, ha check list per risparmiare sull’imballaggiorichiesto 3 anni di lavoro all’ ing. Ferraris di AB Imballaggi talentuosi arancioni Torino.

Ma ne è valsa la pena!

Ci sono 3 regole, valide per la chirurgia e gli imballaggi:

  1. Il cliente (o il paziente) viene prima di tutto, perché alla lunga è lui che ci fa prosperare
  2. Bisogna essere competenti, l’improvvisazione o la pseudo creatività non funziona
  3. Dobbiamo meritarci la vostra fiducia, operando sempre al meglio delle nostre capacità.

Non bastano le migliori medicine, la migliore sala operatoria: potendo scegliere, chi non preferisce il miglior chirurgo (idem per l’esperto di imballaggio)?

Conosci i problemi; Ti spaventi per i costi; ma c’è una soluzione:

Prova la migliore delle check list per risparmiare sull’imballaggio, quella dell’ing. Ferraris.

CLICCA QUI per fissare un incontro di valutazione gratuita, o per chiederci una consulenza approfondita a pagamento

 

 

Condividi con i tuoi colleghi e amici!